fbpx
Home / Addome / Quali sono gli inestetismi estetici dopo un intervento di chirurgia post-bariatrica?

Quali sono gli inestetismi estetici dopo un intervento di chirurgia post-bariatrica?

Anche tu reduce dagli inestetismi della chirurgia bariatrica? Non preoccuparti, una soluzione c’è!

Di Dott. La Rusca

Quali sono gli inestetismi estetici dopo un intervento di chirurgia post-bariatrica?

Cosa spinge una persona ad affidarsi alla chirurgia plastica? Spesso ci possono essere delle motivazioni puramente estetiche, altre volte, invece, subentra il fattore psicologico. 

E cosa accade, invece, quando l’unica possibilità di allungare la propria prospettiva di vita dipenda proprio da una drastica operazione chirurgica? Proprio per questo motivo, in molti si trovano costretti a dover affrontare interventi chirurgici invasivi come la chirurgia bariatrica: e se non fosse la soluzione definitiva a tutti i problemi?

Capiamo in cosa consiste questo intervento e cosa ci si deve aspettare dopo.

Che cos’è la chirurgia bariatrica?

La chirurgia bariatrica, chiamata anche “Chirurgia dell’obesità” è quella branca della chirurgia che si occupa del trattamento chirurgico dei pazienti in sovrappeso o affetti da obesità. 

Esistono tre tipologie differenti di chirurgia bariatrica:

  • Gastrorestrittiva: con questo intervento si riduce la capacità gastrica andando a limitare meccanicamente l’introduzione di cibo. In questo modo il paziente obeso si sente sazio più velocemente, mangia meno e perde peso.
  • Malassorbitiva: in questo caso al paziente viene asportata irreversibilmente una parte di stomaco, riducendo drasticamente l’assorbimento del cibo.
  • Mista: è la tipologia di intervento che abbina entrambe le precedenti. 

Nonostante questo tipo di chirurgia dia la possibilità alle persone affette da obesità di ridurre il rischio di mortalità e di ridurre lo sviluppo di comorbidità, bisogna considerare il fatto che, una chirurgia che limita il cibo allo stomaco, non può non presentare anche dei risvolti negativi.

Cosa può comportare la chirurgia bariatrica? 

Interventi chirurgici come la chirurgia bariatrica, abbiamo visto che hanno come scopo quello di indurre un dimagrimento rapido e totale. Dimagrimenti di questo tipo, però, possono sortire addirittura un indesiderato effetto a catena fatto di numerosi inestetismi cutanei (strati di cute in eccesso e senza tono). Tra questi i più frequenti inestetismi sono: ptosi dell’addome, delle braccia e cosce, della mammella e del dorso.

Laddove c’è la chirurgia bariatrica con i suoi inestetismi cutanei residui a distanza di tempo, allo stesso modo esiste la chirurgia post – bariatrica che si occuperà di contenere al minimo ogni danno estetico, dando un nuovo tono ai tessuti.

Chirurgia ricostruttiva post – bariatrica: cos’è? 

Se finora abbiamo fatto un quadro generale di cosa sia la chirurgia bariatrica e di quali conseguenze possa comportare, adesso cambiamo scenario e occupiamoci di tutto ciò che viene dopo.

Affidarsi ad un bravo Chirurgo Plastico Estetico significa essere consapevoli di riporre nelle sue mani un problema e di ricavarne una soluzione.

Qualsiasi sia la tua situazione, il Chirurgo saprà farsi carico del tuo problema trovando la soluzione più adatta a te. 

Se stai cercando una bravo Chirurgo Plastico Estetico ma non sai da dove cominciare, allora porterebbe interessarti: “Come scegliere un buon Chirurgo Estetico in 5 step?”

Si chiama chirurgia ricostruttiva post – bariatrica e agisce laddove qualcosa non è andato come sperato. La chirurgia post – bariatrica, dunque, prevede un vero e proprio rimodellamento del corpo, in diverse zone. 

Quali e quanti tipi di intervento di chirurgia post – bariatrica esistono?

  • Lifting delle Braccia. Se l’obiettivo è il rimodellamento di una parte del corpo, questo è l’intervento giusto. In pratica, questo intervento permette di rimodellare le braccia (una delle prime zone colpite esteticamente dalla chirurgia bariatrica), riducendone l’eccesso di pelle e migliorandone la forma.
  • Sollevamento del seno o mastopessi. La perdita di elasticità e di tono non può non colpire anche, e soprattutto, il seno di una donna. Questa è una situazione che si presenta molto di frequente e che può risolversi tranquillamente con l’intervento di mastopessi.
  • Sollevamento dell’addome o addominoplastica. Qualcuno ha detto sollevamento? Ebbene sì, l’addome pendente non è più un nemico indelebile. Grazie all’operazione di addominoplastica basterà solo qualche ora per dare addio definitivamente alla pelle ptosica causata dalla chirurgia bariatrica.
  • Lifting mediale delle cosce. Tra i tipi di intervento della chirurgia post – bariatrica c’è, infine, il rimodellamento delle gambe, o ancor più specificamente, dell’interno coscia. Anche in questo caso, si prevede una riduzione di quell’eccesso di pelle presentatosi nel post chirurgia bariatrica, determinandone un miglioramento effettivo dei contorni.

Insomma, se il tuo desiderio è stare bene in un corpo che addirittura ti piace, allora sei nel posto giusto! 

Se ti sei sottoposto alla chirurgia bariatrica ma i risultati estetici rispecchiano gli inestetismi cutanei descritti nell’articolo, allora COMPILA IL FORM per prenotare subito un appuntamento con il miglior Chirurgo Plastico di Napoli, Ivan La Rusca

Uno specialista nella chirurgia ricostruttiva post – bariatrica come lui saprà sollevarti sotto tutti gli aspetti!

Articoli correlati:

31 Dic 2020
Come rassodare l’addome basso con gli esercizi e la chirurgia

Che tu sia reduce da una gravidanza, che tu sia schiava di una costituzione imposta per genetica o che tu abbia messo su qualche chilo di troppo nell’ultimo periodo, dovrai per forza fare i conti con il grasso all’addome basso. L’incubo di ogni donna, e perché no, anche di ogni uomo, è quella pancetta che […]

leggi di più
21 Dic 2020
Pancia molle post parto: cosa fare?

L’arrivo del primo figlio si sa, è sempre un’immensa gioia. Non si può nascondere, però, il fatto che insieme alla gioia del nuovo arrivato bisogna fare i conti con un corpo che non sembra più lo stesso. Convivere per 9 mesi con un coinquilino che man mano cresce dentro di sé, non può che modificare […]

leggi di più
27 Nov 2020
Addominoplastica e mini-addominoplastica: qual è la differenza?

Fin troppo spesso capita di sentire persone che si interrogano sulla differenza tra addominoplastica e mini-addominoplastica. Una fa più male rispetto all’altra? O la mini-addominoplastica dura forse di meno rispetto a quella standard? Qual è la reale differenza? In questo articolo cercherò, quindi, di rispondere ad ogni dubbio, provando a chiarire finalmente le idee riguardo […]

leggi di più