fbpx
Home / Addome / Pancia molle post parto: cosa fare?

Pancia molle post parto: cosa fare?

La pancia post gravidanza è diventato un problema per te? Niente paura, tutto si risolve!

Di Dott. La Rusca

Pancia molle post parto: cosa fare?

L’arrivo del primo figlio si sa, è sempre un’immensa gioia. Non si può nascondere, però, il fatto che insieme alla gioia del nuovo arrivato bisogna fare i conti con un corpo che non sembra più lo stesso. Convivere per 9 mesi con un coinquilino che man mano cresce dentro di sé, non può che modificare una donna non solo dal punto di vista psicologico, ma anche dal punto di vista ormonale e fisico. 

È proprio l’ultimo aspetto quello più comune e, proprio per questo, quello che ci riguarda di più!

Guardarsi allo specchio e non riconoscersi più è una situazione fin troppo frequente nelle donne dopo una gravidanza ma niente paura, in questo articolo affronteremo vari modi per risolvere definitivamente la pancia molle post parto!

Potrebbe interessarti anche: «Come cambia il seno dopo la gravidanza e l’allattamento»

Pancia molle: come eliminarla con i rimedi “naturali”

La pancia molle post parto è l’incubo che ogni donna deve affrontare nella vita, inevitabilmente. L’unico modo per combatterla il più in fretta possibile è attuare i giusti accorgimenti: 

  • Alimentazione sana. Un’alimentazione a base di frutta e verdura è un consiglio che va oltre la pancia molle post parto. Sta di fato che evitare cibi grassi o eccessivamente ricchi di sale può essere di grande aiuto!

 

  • Pancera contenitiva. Ebbene sì, la pancera contenitiva può essere utile proprio in questi casi. Subito dopo i 10 giorni dopo il parto potete decidere di indossare una pancera contenitiva, soprattutto nei casi in cui si deve trascorrere molto tempo in piedi. Usarla quando da sedute o stese è assolutamente sconsigliato. Non sarà solo l’estetica a trarne giovamento ma anche le alterazioni posturali da gravidanza saranno agevolate. In ogni caso, l’importante è scegliere una pancera contenitiva elastica, con delle fasce laterali regolabili e della misura giusta. 

 

  • Idratazione. Mantenere la pelle elastica durante tutti i 9 mesi e oltre non potrà che favorire il ritorno alla propria forma fisica diminuendo la comparsa di smagliature.

 

  • Niente sport ma una camminata ogni tanto sì! Sarà molto utile per ridurre anche la ritenzione idrica.

Rimedi diastasi addominale: cosa fare quando si presenta?

In alcuni casi, avere la pancia molle post parto può essere un sintomo silente della diastasi addominale (o dei retti addominali).

In pratica, questa patologia si verifica quando i muscoli addominali non tornano nella loro sede naturale dopo aver partorito, rimanendo distanziati.

Avete presente quella riga scura che si riscontra su parecchi pancioni in attesa? Bene, quella è proprio l’anticipazione che si soffrirà di diastasi addominale dopo il parto.

Oltre al chiaro problema estetico, la diastasi addominale dopo il parto comporta anche diverse conseguenze dal punto di vista funzionale e pratico che compromettono il naturale svolgimento delle azioni quotidiane di una donna. Anche di quelle minime. 

Tra le conseguenze più frequenti ci sono:

  • Avere difficoltà nel prendere il bimbo in braccio 
  • Nausea post sforzo
  • Difficoltà nella digestione
  • Predisposizione alla formazione di ernie ombelicali
  • Incontinenza frequente
  • Prolassi interna

Dunque cosa fare? Si può risolvere? 

La risposta è sì. La diastasi addominale post parto ha un rimedio ed in questo caso è di tipo chirurgico. Si chiama addominoplastica con plicatura dei retti ed un’operazione di routine: l’unico tra i rimedi della diastasi addominale che, in generale, riesce a risolvere la situazione in modo definitivo. Ovviamente queto tipo di intervento non può essere affrontato prima di 9 mesi dal parto

Se anche tu sei stanca della tua pancia molle post parto e purtroppo presenti quella fascia scura di cui ti parlavo, la soluzione più adatta al tuo caso è effettuare una consulenza con il miglior Chirurgo Estetico Plastico di Napoli, il Dott. Ivan La Rusca.

Perché compromettersi ancora la vita? Il rimedio c’è e parlare con un esperto del settore non potrà che esserti di aiuto, quindi COMPILA IL FORM e verrai ricontattata il più presto possibile. 

 

 

Articoli correlati:

31 Dic 2020
Come rassodare l’addome basso con gli esercizi e la chirurgia

Che tu sia reduce da una gravidanza, che tu sia schiava di una costituzione imposta per genetica o che tu abbia messo su qualche chilo di troppo nell’ultimo periodo, dovrai per forza fare i conti con il grasso all’addome basso. L’incubo di ogni donna, e perché no, anche di ogni uomo, è quella pancetta che […]

leggi di più
27 Nov 2020
Addominoplastica e mini-addominoplastica: qual è la differenza?

Fin troppo spesso capita di sentire persone che si interrogano sulla differenza tra addominoplastica e mini-addominoplastica. Una fa più male rispetto all’altra? O la mini-addominoplastica dura forse di meno rispetto a quella standard? Qual è la reale differenza? In questo articolo cercherò, quindi, di rispondere ad ogni dubbio, provando a chiarire finalmente le idee riguardo […]

leggi di più
9 Mag 2018
L’addominoplastica: pancia piatta per uomini e donne

Cerchi un esperto in in interventi di addominoplastica? Prenota subito una visita dal Dottore Ivan La Rusca

leggi di più