fbpx
Home / Viso / Filler permanenti alle labbra: come rimediare all’effetto “canotto”

Filler permanenti alle labbra: come rimediare all’effetto “canotto”

Di Dott. La Rusca

Filler permanenti alle labbra: come rimediare all’effetto “canotto”

Non sempre la chirurgia estetica è sinonimo di bellezza perfetta, soprattutto se quelle a cui ci si è affidati non sono mani esperte.

Molte donne, infatti, affidano a medici chirurghi (plastici e non) il loro aspetto estetico sperando di raggiungere gli effetti desiderati. Queste, però, non immaginano che quello stesso intervento possa diventare a lungo andare un danno più che una soluzione.

Questo è il caso di tutte quelle donne che decidono di ricorrere alla chirurgia estetica alle labbra proprio per aumentare il volume delle labbra e si ritrovano con il rinomato effetto “canotto”.

Vediamo insieme sia come evitare l’errore, sia come rimediare all’orrore.

 

Filler permanenti alle labbra: sono davvero così permanenti?

Aver subito una chirurgia plastica alle labbra per aumentarne il volume può, anche dopo anni, far emergere effetti che fanno pentire di aver preso questa decisione. 

Per fortuna rimuovere silicone o filler non riassorbibili è possibile, ma solo attraverso un intervento di chirurgia correttiva di nicchia eseguito da pochissimi chirurghi.

Si tratta di un intervento chirurgico delicato caratterizzato da possibili complicanze e da un lungo post-operatorio. Il lato positivo, però, è che se eseguito in maniera corretta da mani esperte, esso conferisce dei buoni risultati.

Potrebbe aiutarti nella scelta anche:Come scegliere un buon chirurgo estetico in 5 step

La sua complessità nasce dal fatto che, durante questo intervento correttivo, bisogna focalizzarsi non solo sulle labbra ma anche alla zona perilabiale ed evitare che eventuali cicatrici ne riducano il movimento. 

Due sono le cose da tener bene a mente quando si decide di ricorrere a modifiche di questo tipo per rimuovere sostanze permanenti:

  • Il post-operatorio previsto è decisamente lungo, infatti per raggiungere un risultato definitivo bisogna attendere tra i 6 e i 9 mesi dopo l’operazione; 
  • Durante l’intervento non è assicurata la totale rimozione dei filler permanenti iniettati alle labbra. Questo non vuol dire, però, che il ritocco non possa ugualmente conferire un aspetto naturale finale alle labbra.

 

Prevenire è meglio che curare: ecco come evitare danni permanenti 

Con gli anni, le conformazioni del viso e i suoi lineamenti si modificano, comprese le labbra che man mano tendono ad assottigliarsi. È proprio per questo motivo che spesso, le pazienti che le hanno riempite in maniera permanente, incorrono poi in un effetto antiestetico indesiderato. 

Tornare indietro è possibile ma, prima ancora di prendere una decisone simile, bisogna sapere come muoversi per non doversene pentire poi un giorno. Prima di scendere nello specifico e chiarire quali siano le soluzioni migliori da adottare, bisogna fare una precisazione. Talvolta, le soluzioni definitive per aumentare il volume delle labbra, non solo non rispettano l’invecchiamento fisiologico, ma possono anche essere pericolose.

Per esempio, sia il silicone liquido, sia i filler permanenti alle labbra, contengono sostanze che (anche dopo anni) possono provocare l’insorgenza di granulomi o infezioni. 

Quindi, per quale optare?

  • Acido ialuronico: per quelle che desiderano aumentare il volume delle labbra in modo naturale ma non permanente. Questa è la tecnica che prevede l’utilizzo di acido ialuronico, e che in soli 15 minuti in ambulatorio, dona un effetto che dura dai 3 mesi all’anno e mezzo (a seconda del materiale che si usa);

 

  • Protesi di silicone: per quelle che preferiscono una chirurgia estetica permanente alle labbra, esistono le protesi in silicone per labbra, proprio come quelle per il seno. Dopo una leggera sedazione, queste vengono inserite attraverso due piccole incisioni laterali al labbro e, se messe da mani esperte, non si degradano, né si rompono nel tempo.
    Gli svantaggi sono, che oltre al prezzo decisamente più alto, con il tempo devono essere rimodellate o rimosse per il modificarsi dei lineamenti, e ciò che può stare bene a 20 anni può risultare antiestetico a 40.

Se il tuo sogno è aumentare il volume delle labbra e avere belle labbra carnose, non devi rinunciarci, devi solamente trovare delle mani esperte che sappiano come lavorare al meglio sull’armonia del tuo viso, sia per il breve, che per il lungo termine. 

Cosa aspetti? COMPILA IL FORM e prendi subito un appuntamento con il Miglior Chirurgo Estetico Plastico di Napoli, il Dott. Ivan La Rusca.

Articoli correlati:

23 Mar 2021
Doppio mento: possibili cause e soluzioni estetiche?

Da sempre simbolo di sensualità e bellezza, il collo è una delle parti de corpo più soggette ai cambiamenti fisici causati dalle nostre cattive abitudini. O almeno, è una delle prime parti visibili a risentire del nostro stile di vita scorretto. Vediamo insieme quali sono le cause che favoriscono la formazione del doppio mento, e […]

leggi di più
3 Feb 2021
Settoplastica e rinoplastica: qual è la differenza?

Quante volte ti sarà capitato di sentir parlare di intervento di rinoplastica o, in altri casi, di intervento di settoplastica nasale chiedendoti se ci fosse qualche differenza tra le due? La verità è che, sebbene entrambe rientrino tra gli interventi chirurgici al naso, settoplastica e rinoplastica hanno delle differenze non solo tecniche ma anche funzionali. […]

leggi di più
29 Dic 2020
Rifare il naso senza ricorrere alla chirurgia è possibile?

Qualche anno fa avresti mai pensato che sarebbe stato possibile rifare il naso in 30 minuti e senza bisturi? Oggi una cosa del genere è diventata possibile e il suo nome è “Rinofiller al naso”. In pratica con il rinofiller al naso potrai migliorare la forma del tuo naso nel giro di pochissimi minuti, senza […]

leggi di più