Home / Gambe / Epilazione laser al diodo: una pelle liscia per sempre

Epilazione laser al diodo: una pelle liscia per sempre

Di Dott. La Rusca

Epilazione laser al diodo: una pelle liscia per sempre

I peli superflui sono uno degli inestetismi più fastidiosi è sarebbe bellissimo non doverci pensare mai più. Per fortuna, questo è possibile grazie all’epilazione laser al diodo. Vediamo cos’è

Molte donne e uomini combattono contro i fastidiosissimi peli superflui, soprattutto quando sopraggiunge la bella stagione e ci si scopre per affrontare il caldo. Una delle tecnologie più avanzate e efficaci per liberarsi definitivamente dei peli superflui è l’epilazione laser al diodo.

Basta ricorrere alle cerette dolorose o alle lamette che spesso causano tagli e irritazione, l’epilazione laser è la soluzione più veloce e adeguata per l’eliminazione definitiva dei peli, in zone ampie e meno ampie del corpo. Ma come funziona?

Cos’è e come funziona l’epilazione laser

L’epilazione laser al diodo è un trattamento progressivo e permanente che, dopo qualche seduta, indebolisce i peli superflui e fa in modo che non ricrescano. Il laser al diodo emette onde unidirezionali e monocromatiche capaci di eliminare i peli in maniera selettiva, attaccando non solo il bulbo pilifero, ma anche le cellule che ne determinano la rigenerazione. I diodi generano un calore che viene puntato sui follicoli piliferi e li distrugge dalla radice.

L’epilazione laser è del tutto indolore ed è efficace su tutte le aree del corpo, da quelle più delicate come le labbra, le ascelle, il mento e l’inguine, ad aree più ampie e con più peli come le gambe, le braccia, la schiena.

Quante sedute ci vogliono e quali sono gli effetti collaterali

L’epilazione laser al diodo richiede più di una seduta a seconda dell’area da trattare, dalla quantità di peli e dalla velocità con cui si vuole procedere. Per far sì che l’epilazione sia del tutto definitiva servono una media di 6-8 sedute, una al mese. I primi risultati sono visibili già a partire dalla prima seduta, quando dopo una ventina di giorni cominciano a cadere i primi peli superflui.

I diodi permettono di regolare la lunghezza d’onda del raggio, così da ridurre al minimo anche gli effetti collaterali. Questi ultimi possono essere un innalzamento di temperatura localizzato, leggero rossore della parte trattata e, a volte, un leggero gonfiore superficiale poche ore dopo la seduta.

Consigli utili se decidi di sottoporti a epilazione laser al diodo

L’epilazione laser, come abbiamo già detto, è un trattamento efficace, ma per far sì che lo sia realmente è bene seguire alcuni consigli durante il trattamento:

  • Evita l’utilizzo di cerette e pinzette
  • Non esporti al sole o alle lampade solari
  • Non sottoporti a saune
  • Non applicare profumi sulla pelle trattata
  • Non impiegare farmaci fotosensibilizzanti fino al termine del trattamento

È importante sapere che il trattamento dell’epilazione laser al diodo si basa sulla melanina, per questo motivo non è consigliabile procedere su pelli abbronzate o peli molto chiari. È sconsigliato sottoporsi al trattamento se si aspetta un bambino poiché, anche se non ci sono conseguenze negative sul feto, gli squilibri ormonali potrebbero limitare i benefici dell’epilazione.

Se anche tu vuoi sottoporti all’epilazione laser al diodo non esitare a contattarci, compilando il nostro form.

Articoli correlati:

7 Ago 2018
Cosce più belle con il lifting chirurgico: cos’è la dermolipectomia mediale

In questo articolo, i Dott. Ivan La Rusca, chirurgo esperto in chirurgia e medicina estetica, ti spiega cos’è la dermolipectomia mediale per avere cosce più snella e belle

leggi di più