Home / Viso / Rughe nasali che fastidio! Come ringiovanire il viso eliminandole

Rughe nasali che fastidio! Come ringiovanire il viso eliminandole

Di Dott. La Rusca

Rughe nasali che fastidio! Come ringiovanire il viso eliminandole

Le rughe nasali, dette anche rughe della marionetta, sono le prime a fare la loro comparsa. Inizialmente sono visibili solo quando si ride e si sorride, ma con il passare del tempo diventano distinguibili anche quando il viso è rilassato, diventando vere e proprie rughe.

solchi naso-labiali sono il primo segno dell’invecchiamento cutaneo, ma non è solo l’età che avanza la causa di questi inestetismi. Alcuni sono:

  • Il fumo
  • L’esposizione al sole
  • Lo stile di vita
  • L’ereditarietà e i fattori genetici
  • Il tipo di pelle
  • La mimica facciale
  • La disidratazione
  • Perdita di peso repentina

Ma non preoccuparti! È possibile ringiovanire il proprio viso grazie all’aiuto della medicina estetica. Vediamo in che modo.

 

Come liberarsi delle rughe naso-labiali?

Per attenuare le rughe nasali, la medicina estetica ricorre ai trattamenti di riempimento con i filler. Tutti i filler di riempimento usati oggigiorno sono biocompatibili e riassorbibili così da essere assolutamente innocue per la salute e senza rischi o effetti collaterali.

I filler vengono iniettati nelle pieghe cutanee e migliorano l’aspetto delle rughe in maniera immediata. Alcuni di questi stimolano il collagene e migliorano il tessuto della pelle a lungo termine. Essendo sostanze riassorbibili dall’organismo, però, vanno iniettate periodicamente per mantenere i risultati. È importantissimo rivolgersi a professionisti esperti in strutture autorizzate per sottoporsi a questo tipo di trattamento.

Quali tipi di filler si possono usare?

filler iniettabili usati per il riempimento delle rughe sono moltissimi, vengono iniettati localmente e hanno un effetto temporaneo di durata variabile, secondo il tipo di materiale. È bene ricordare che i filler non riassorbibili sono sconsigliati, poiché aumentano le possibilità di complicazioni difficilmente risolvibili. Inoltre, il silicone liquido, uno tra i più famosi filler non riassorbibili, è vietato dalla legge.

Ecco quali sono i filler riassorbibili più usati per questo tipo di intervento di medicina estetica:

  1. Acido ialuronico

L’acido ialuronico è il filler più usato per attenuare le rughe naso-labiali poiché completamente biocompatibile, in quanto lo produce il nostro stesso organismo. La particolarità dell’acido ialuronico è quella di attirare l’acqua, in questo modo la pelle ha un aspetto più sodo e tonico. Per mantenere gli effetti più a lungo, le iniezioni di acido ialuronico vanno ripetute ogni anno. Inoltre, questo tipo di filler è quello che ha registrato minori complicazioni, che non scatena reazioni allergiche e che non conosce controindicazioni. L’effetto dura più o meno 8 mesi e il costo delle iniezioni è molto contenuto.

  1. Collagene

Anche il collagene è un filler molto usato per riempire le rughe del viso, ma si riassorbe con più rapidità rispetto all’acido ialuronico e può causare reazioni allergiche.

  1. Stimolatori di collagene

Questi filler hanno il compito di stimolare la naturale produzione di collagene della pelle. L’effetto dura più o meno due anni e sono materiali biocompatibili e riassorbibili, ma i risultati non sono immediati e visibili come con l’acido ialuronico e con il collagene.

  1. Innesti di grasso

Esiste anche la tecnica dell’innesto di grasso autologo che consiste nell’estrazione del grasso con una piccola liposuzione, la purificazione di quest’ultimo e, infine, l’innesto nella zona trattata.  Però sul volto si deve utilizzare in piccolissime dosi altrimenti rischia di stravolgere i lineamenti, cosi come sta avvenendo ultimamente in personaggi dello spettacolo

Articoli correlati:

18 Gen 2019
Ringiovanire con la tecnica del lipofillig al viso: ecco come

Il lipofilling al viso è una tecnica chirurgica che, prelevando e iniettando il tuo stesso grasso verso le zone interessate, riesce a donare immediata luminosità e ringiovanimento facciale.

leggi di più
30 Ott 2018
Tech-Neck: quando tablet e smartphone fanno male

La flessione frequente verso i dispositivi elettronici sottopone la zona del collo ad uno stress maggiore rispetto a pochi anni fa. Questo fenomeno, chiamato “tech-Neck” diventa rivelatore dell’età ed in qualche caso ci fa invecchiare prima del tempo.

leggi di più
29 Giu 2018
Blefaroplastica: come ringiovanire lo sguardo

Cerchi un chirurgo esperto specializzato in interventi di blefaroplastica? Prenota subito una visita dal Dottore Ivan La Rusca

leggi di più