Rimozione Tatuaggi napoli

prenota appuntamento Prenota un
appuntamento

Rimozione Tatuaggi

I vantaggi del laser


Grazie all’introduzione di strumenti laser all’avanguardia, la rimozione dei tatuaggi è diventata una pratica sempre più affermata.

Grazie alla laserterapia, ad oggi l’intervento:

  • E’ meno invasivo
  • Non rilascia cicatrice sulla pelle
  • Procura un rapido tempo di recupero post operatori
  • Non prevede l’uso di anestesia (se il soggetto lo richiede, è però possibile applicare un’anestesia locale sulla parte da trattare

Laser Q-switched: dove interviene


Grazie all’introduzione di strumenti laser all’avanguardia, la rimozione dei tatuaggi è diventata una pratica sempre più affermata.

Grazie alla laserterapia, ad oggi l’intervento:

  • E’ meno invasivo
  • Non rilascia cicatrice sulla pelle
  • Procura un rapido tempo di recupero post operatori
  • Non prevede l’uso di anestesia (se il soggetto lo richiede, è però possibile applicare un’anestesia locale sulla parte da trattare

Laser Q-switched: dove interviene


Il laser Q-switched, utilizzato nel trattamento di rimozione tatuaggi, è uno strumento che produce un impulso laser di brevissima durata. Questi impulsi provocano la distruzione delle cellule contenenti gli accumuli di granuli di pigmento, che vengono poi smaltiti nelle cellule migranti della pelle, o sottoforma di liquidi corporei, durante le settimane successive l’intervento. 

Per rimuovere completamente un tatuaggio occorrono diversi trattamenti da effettuare in più sedute. In genere, per i casi più semplici, i trattamenti possono comprendere dalle 2 alle 4 sedute, mentre per situazioni più complesse, dalle 8 alle 12.

I casi più difficili da trattare:

  • Tatuaggi recenti, in quanto il corpo non ha ancora eliminato parti di pigmento
  • Tatuaggi multicolor, contenenti il verde e soprattutto il giallo
  • Tatuaggi non professionali, a causa della variabile profondità del pigmento

Nel particolare, il laser Neodimio-Yag Q switchato, appartenente all’ultima generazione dei laser Q-S, emette raggi di 4 lunghezze d’onda diverse, ognuna specifica per l’eliminazione di una determinata gamma di colori.

Intervento e post intervento


Durante il trattamento è possibile avvertire una sensazione di fastidio, simile allo schiocco di un elastico sulla pelle. La durata del trattamento dipende dalla superficie del tatuaggio da rimuovere, che può arrivare ad un massimo di 15 minuti.

Dopo il trattamento si può manifestare:

  • Fastidio o bruciore nelle prime 24 ore
  • Formazione di croste e bollicine sulla pelle trattata nei primi 3-10 giorni
  • Rossore della pelle per circa 15 gg
  • Eritema persistente e discromie (ipo- o iperpigmentazione delle cute trattata) nel corso delle prime settimane successive al trattamento, provocate dalla diretta esposizione a temperature eccessivamente calde o fredde

Andranno applicati unguenti antibiotici sulla parte trattata fino alla guarigione (3-10 giorni).

Effetti di un intervento di rimozione tatuaggi con laser


Gli effetti della laserterapia si traducono in un immediato sbiancamento del tatuaggio.

Terminato il trattamento, in corrispondenza del tatuaggio rimosso, potrebbe apparire una sorta di ombra chiamata "fantasma del tatuaggio", di natura temporanea o permanente.

Negli 8-12 giorni successivi all’operazione, si ha la completa guarigione senza inestetiche cicatrici residue.



Rimozione Tatuaggi Napoli