Seno svuotato: come rimediare?

Di

Seno svuotato: come rimediare? | Dott. Ivan La Rusca

Seno svuotato: come rimediare?

Lo svuotamento del seno è un fenomeno dovuto ad un rilassamento dei tessuti del seno, che perdono rapidamente di tonicità e non riescono più a sostenere la ghiandola mammaria. Contrariamente a quello che si pensa, è un fenomeno che accomuna donne di diverse fasce d’età, dai 20 anni in poi d ha forti ripercussioni psicologiche sulla donna.

A che è dovuto?

La situazione più comune è scatenata dalla gravidanza: il tessuto mammario cambia dal concepimento allo svezzamento e dopo l’allattamento perde massa, tornado a come era prima del concepimento, ma i tessuti si sono rilassati e danno un aspetto cadente.
Un'altra causa è il dimagrimento: se si perde molto peso (come per le situazioni di obesità) o si dimagrisce molto rapidamente, si può perdere una taglia del seno; fin qui nulla di male, ma spesso interessa anche la forma del seno, che assume così un aspetto rilassato.

Come rimediare?

Innanzi tutto occorre valutare caso per caso; se è in una fase inziale, se la donna ha seno piccolo e non eccessivamente cadente ci sono alcuni rimedi naturali che possono essere di grande aiuto; se invece ha un seno grande o è in una fase più avanzata e si vuole risolvere definitivamente, si può ricorrere alla chirurgia.

Rimedi naturali:

  • Creme rassodanti e volumizzanti: le creme rassodanti e quelle volumizzanti per il seno ne migliorano l’aspetto e l’apparenza generale e sono un valido aiuto nel prevenire il problema e nel tamponare nelle fasi iniziali; ottimi nel dare risultati nel breve termine, ma le loro performance sono collegate alla quotidianità del trattamento.
  • Fitoterapici: Pueraria Mirifica, olio di borragine, luppolo e galega sono alcuni oli venduti in erboristeria per aumentare la turgidità del seno grazie ai fitoestogeni o ormoni vegetali presenti al loro interno; vale anche per loro però lo stesso ragionamento delle creme rassodanti.
  • Esercizi mirati per rassodare il seno: rafforzando la muscolatura del grande pettorale, l ’aspetto cadente e svuotato del seno migliora sensibilmente e più a lungo se si effettuano almeno due serie da dieci ripetizioni ogni giorno di piegamenti e pettorali. Un esempio di esercizio da fare anche da sedute è di posizionare le mani incrociate dietro la nuca, alzare i gomiti e spingere verso l’esterno, ripetendo l’esercizio per almeno due serie da dieci.
  • Assumere una postura corretta (il vecchio detto delle nonne “petto in fuori, pancia in dentro”) : non bisogna dimenticare che anche il seno, come tutti i tessuti, è sottoposto alla legge di gravità; perciò una schiena dritta, supportata da muscoli addominali forti è di grande aiuto.
  • Scegliere un reggiseno adatto alla forma e dimensione del proprio seno: ad esempio, un push-up può essere adatto a chi ha un seno piccolo ma sconsigliato a chi ha un seno grande.
  • Escursione termica caldo-freddo: se sotto la doccia si alterna acqua calda e acqua fredda, massaggiando il seno con movimenti circolari e decisi, l’effetto del seno sarà decisamente migliore. Per rinforzarlo, si può continuare con un secondo massaggio sul seno asciutto con olio di mandorle dolci. Se è estate, si può potenziare ancora l’effetto rassodante massaggiando il seno con del ghiaccio.

Approccio non chirurgico

Se i rimedi precedenti non hanno sortito effetto, si può provare una soluzione soft con la radiofrequenza, che tramite la stimolazione del collagene tonifica i tessuti attraverso la stimolazione del collagene.

Approcci chirurgici

Se nessuno dei rimedi sopra citati hanno sortito effetto, si può pensare ad una soluzione definitiva tramite alcuni tipi di interventi chirurgici:

  • Mastopessi che risolleva il seno in modo definitivo, non aumentando il volume del seno ma rendendolo più pieno.
  • Mastoplastica Additiva, che non solo risolleva il seno, ma ne aumenta anche il volume di una o più taglie
  • Lipofilling , che rimodella in modo permanente un seno svuotato senza modificarne la taglia ma ripristinando la sua forma originaria.

 

Lascia un messaggio: