I sei tipi di interventi più richiesti dagli uomini al chirurgo plastico

La chirurgia estetica è stata ormai sdoganata presso il pubblico maschile, che sempre più spesso ricorre al bisturi (e non solo) per migliorare il proprio aspetto.

Di

Gli interventi di chirurgia estetica più richiesti dagli uomini | Dott. Ivan La Rusca

Quando si pensa ad un paziente di chirurgia plastica, si associa subito al sesso femminile. In realtà, col passare del tempo, sempre più uomini si rivolgono al chirurgo plastico ed estetico per migliorare il proprio aspetto fisico. Non bisogna dimenticare che per i pazienti uomini l’approccio chirurgico sarà diverso; infatti l’uomo oltre ad avere delle forme fisiche diverse, ha anche una composizione dei tessuti differenti: ad esempio, nelle donne i tessuti sono più lisci e morbidi al tatto poiché hanno una maggior presenza di grasso e, mentre negli uomini gli stessi tessuti sono più robusti, poiché hanno una per la maggior presenza di collagene, anche se non più giovani. Gli interventi più richiesti dagli uomini, sono:

Sistemare il naso con la rinoplastica

Un naso troppo grosso, con una gobba o troppo lungo rappresenta un cruccio per gli uomini che vedono compromessa l’armonia del proprio viso. La lunghezza del naso ideale occupa un terzo del viso. Nella rinoplastica maschile, quasi sempre i pazienti chiedono di correggere ma conservare dei lineamenti virili, garantiti da un dorso non scavato o da una punta del naso squadrata, per fare alcuni esempi, per avere un naso senza gobbe, simmetrico e proporzionato al mento, alle guance e alla fronte.

Ringiovanire gli occhi con la blefaroplastica

Le palpebre superiori pesanti, le rughe accentuate e le borse sotto agli occhi sono alcuni motivi per cui un uomo può decidere di ricorrere alla Blefaroplastica. Ringiovanendo gli occhi, tutto il viso sembrerà più giovane e fresco. Spesso però per garantire un buon risultato alla Blefaroplastica vanno affiancate le iniezioni di botulino o di filler per spianare le rughe in fronte e alla radice del naso, chiamate anche rughe della marionetta. La blefaroplastica maschile, come quella femminile, può essere inferiore o superiore.

La correzione della ginecomastia

La ginecomastia è un disturbo, sempre più diffuso, caratterizzato dall’aumento di volume delle mammelle maschili, che determina un aspetto femminile del torace, causando non pochi disagi psicologici in situazioni dove si evidenzia il torace, come la palestra o la spiaggia. 

La correzione chirurgica delle orecchie a sventola

La correzione delle orecchie a sventola (o a ventola) è chiamata anche otoplastica. Tale intervento consente di correggere l'eccessiva sporgenza delle orecchie, riportandole nella posizione normale, donando al viso un’aspetto più armonico.

Rimodellare i fianchi e l’addome

Qui le alternative sono diverse: se si vogliono eliminare le cosiddette “maniglie dell’amore” si può ricorre alla lipoaspirazione dei fianchi; oppure se si vuole rimodellare l’intera zona, si può ricorrere alla lipoaspirazione dell’addomeoppure all’addominoplastica, un intervento diverso dal precedente perché in questo caso prevede l’asportazione dei tessuti in eccesso, molli e cadenti.

Gli interventi di lifting al viso

Il tipo di intervento qui può essere completo (o classico) ossia trattare tutto il viso, attenuando i segni del tempo su fronte, sopracciglia, tempie, zigomi e guance, o parziale, cioè limitato a particolari settori del viso (ed è il tipo di lifting più richiesto dagli uomini). Fra i lifting parziali, il lifting coronale si consiglia a chi ha rughe profonde concentrate sulla fronte o sulle sopracciglia e invece il lifting temporale per intervenire sulle tempie e sugli zigomi; quest’ultimo, è spesso eseguito in associazione alla blefaroplastica per migliorare tutta la zona del viso compresa fra naso e fronte.

Lascia un messaggio: